Laylat al-Qadr

1 Invero lo abbiamo fatto scendere nella Notte del Destino .
2 E chi potrà farti comprendere cos’é la Notte del Destino?
3 La Notte del Destino è migliore di mille mesi.
4 In essa discendono gli angeli e lo Spirito , con il permesso del loro Signore, per [fissare] ogni decreto .
5 E’ pace, fino al levarsi dell’alba.

(Corano XCVII)

Subhan Allah

La locanda

 

L’essere umano è una locanda,
ogni mattina arriva qualcuno di nuovo.

Una gioia, una depressione, una meschinità,
qualche momento di consapevolezza arriva di tanto in tanto,
come un visitatore inatteso. Continua a leggere

Ramadan a Milano

Falsi maestri e veri discepoli

Tanto tempo fa un giovane biondo era alla ricerca del Vero. Iniziò a percorrere molte strade sperando di poter trovare un maestro che potesse aiutarlo nella ricerca. Si fermò lungo un sentiero e vide un gruppo di persone (in realtà erano un gruppo di briganti di ritorno dall’ultimo saccheggio) a cui chiedere informazioni su un maestro a cui poter affidare la propria crescita. Continua a leggere

Mullah Nassruddin e i pezzi d’oro

Una notte il Mullah sognò una figura che gli si avvicinò e gli mise, una per una,
nove pezzi d’oro nella mano.
Il Mullah volle allora contrattare e disse “Perchè nove? Fai dieci no?” Continua a leggere

Socrate e il pettegolo

Un giorno, un uomo andò a trovare Socrate e gli disse:

“Socrate, devo raccontarti una cosa su un tuo giovane allievo. Vedi, il fatto è che lui…”

Ma il grande filosofo interruppe il pettegolo: Continua a leggere

I tre anelli

L’ebreo Melchisedech con la novella dei tre anelli si sottrae alla pericolosa trappola preparatagli dal Saladino.

Il Saladino, il cui valore fu tale che non solamente da uomo modesto lo fece diventare sultano di Babilonia ma anche conseguire molte vittorie su re saraceni e cristiani, aveva speso tutto il suo tesoro in guerre e magnificenza e aveva urgente necessità di una grossa quantità di denaro. Continua a leggere

Il re e il suo ministro

Un re del tempo antico aveva un ministro molto saggio che, qualunque cosa accadesse, sentenziava:
” Ciò che Dio vuole è per il meglio!”
Questa esclamazione non sempre riscuoteva l’approvazione del re che non aveva la stessa fede in Dio del suo saggio ministro. Continua a leggere

Come la conoscenza fu acquisita

C’era una volta un uomo che decise che aveva bisogno della conoscenza. Partì alla sua ricerca e prese la strada che portava alla dimora di un uomo di conoscenza.
Quando arrivò gli disse: “Sufi, tu sei un uomo saggio! Dammi una parte della tua conoscenza, affinché io possa farla fruttificare e diventare un uomo di valore, perché sento di essere una nullità”. Continua a leggere

Il grammatico e il derviscio

 

In una notte senza luna un derviscio, passando vicino a un pozzo prosciugato, sentì un grido: una voce cavernosa chiedeva aiuto.

“Chi c’è laggiù?”, chiese il derviscio, sporgendosi. Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.