• Commenti recenti

    Daniele su Tutto ció che ha un inizio, ha…
    mauro uras su Guinea Equatoriale, il perché…
    robertino su Guinea Equatoriale, il perché…
    Stefano su Il Ladro
    mcc43 su L’acqua del Paradiso
    mcc43 su Il nome di Dio e l’istin…
  • RSS Cosa c’é in rete

    • Le promesse di Renzie smontate dall'Economist
      Renzie, la schiappa, gioca a calcio(01:30) "Quando un politico con un’inclinazione al populismo assume un incarico, forma un governo e rivela il suo programma, in genere deve avere qualcosa con cui compiacere tutti. Così pare sia a prima vista per il nuovo Presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Otto dei 16 ministri che ha presentato il 21 febbraio eran […]
    • Il mega sconto alla mafia
      "Quando assisti a quello che è avvenuto in aula al Senato la settimana appena trascorsa la rabbia monta, dimunuire le pene per il voto di scambio tra Politico e Mafioso è intollerabile. Dopo l’incontro Renzi-Verdini e la salita al Colle di Berlusconi, il PD insieme a FI decidono d'amore e d'accordo di diminuire le pene a minimo 4 anni e massim […]
    • Buona Pasqua a chi combatte!
      "Una breve pausa pasquale. Per riflettere, per riposare, almeno un po'. E soprattutto per stare con un po' di calma insieme ai miei bimbi, inconsapevoli "motori immobili" della mia esperienza in Parlamento. Li guardo e penso al mondo che meritano. Un luogo in cui la trasparenza prevalga sulla menzogna, l'innocenza sull'inga […]
    • I conti in tasca al missile orbitale riutilizzabile di SpaceX
      di Paolo G. CalissePaolo G. Calisse è una vecchia conoscenza di questo blog. Di professione fa l'astronomo ed ha collaborato con vari progetti internazionali, incluso ALMA, l'Atacama Large Millimeter Array. Tra le cose curiose che ha fatto durante la sua carriera, è anche stato il primo italiano a trascorrere un anno intero al Polo Sud, sempre lavo […]
    • L’uomo che si fermava alle apparenze
        Dopo molte vicissitudini, un ‘cercatore di verità’ trovò finalmente un illuminato che aveva il dono di percepire ciò che è inaccessibile alla maggior parte degli uomini. “Permettimi di seguirti”, gli disse il cercatore, “affinché possa imparare osservando ciò che hai acquisito”. “Non sarai in grado di sopportarlo”, rispose il saggio, “perché non avrai la [ […]

L’uomo che si fermava alle apparenze

 

Dopo molte vicissitudini, un ‘cercatore di verità’ trovò finalmente un illuminato che aveva il dono di percepire ciò che è inaccessibile alla maggior parte degli uomini.
“Permettimi di seguirti”, gli disse il cercatore, “affinché possa imparare osservando ciò che hai acquisito”.
“Non sarai in grado di sopportarlo”, rispose il saggio, “perché non avrai la pazienza di rimanere in contatto, diligentemente, con la trama degli eventi. Anziché imparare, cercherai di agire in funzione delle apparenze”. Continua a leggere

Chuang Tzu e la farfalla

 

Un tempo Chuang-tzu si vide, in sogno, come una farfalla.

Si vide come una farfalla che volteggia liberamente, e si diverte.

Non sapeva di essere Chuang-tzu.

All’improvviso cominciò a percepire altre sensazioni,
e si sentì di nuovo Chuang-tzu.

Tuttavia, non sapeva se era Chuang-tzu che si era visto in sogno come una farfalla,
o se era la farfalla che si era vista in sogno come Chuang-tzu.

L’uccellino e il sasso

C’era una volta. in un inverno freddissimo, un uccellino che volava su un campo innevato.
Avendo le zampette piene di neve cercava un posto su cui appoggiarsi.
Dall’alto sembrava che tutto fosse ricoperto di neve.
Scendendo più in basso, però, si accorse che c’era una pietra che ne era priva. Continua a leggere

Il re e l’anello

Leonardo da Vinci – Cavallo

 

Un re disse ai saggi che aveva a corte: ““Voglio farmi fare un anello bellissimo. Possiedo uno tra i diamanti più belli e voglio incastonarlo in un anello. E nell’’anello voglio tener nascosto un messaggio che mi possa essere utile in un istante di assoluta necessitá. Dev’’essere un messaggio brevissimo, in modo che lo possa nascondere sotto il diamante, all’’interno dell’’anello stesso”.” Continua a leggere

L’asino nel pozzo

L’asino nel pozzo

Un giorno l’asino di un contadino cadde in un pozzo. Non si era fatto male, ma non poteva più uscirne. L’asino continuò a ragliare sonoramente per ore, mentre il proprietario pensava al da farsi. Continua a leggere

I due sognatori

Nella città persiana di Isfahan, viveva un tempo un contadino poverissimo. Come unico bene possedeva un’umile casetta bassa del colore della terra riarsa dal sole, davanti alla quale si stendeva un campo sassoso, alla cui estremità c’erano una fonte e un fico che costituivano tutta la sua ricchezza.
Continua a leggere

L’amore


Allora Almitra disse: Parlaci dell’Amore.
E lui sollevò il capo e scrutò il popolo e una grande quiete discese su di loro.
E con voce ferma disse: Continua a leggere

La storia della matita

Il bambino guardava la nonna scrivere una lettera. Ad un certo punto,  chiese: “Stai scrivendo una storia su di noi? E’ per caso una storia su di  me?”. La nonna smise di scrivere, sorrise e disse al nipote:  “In effetti, sto  scrivendo su di te. Tuttavia, più importante delle parole, è la matita che sto  usando. Mi piacerebbe che tu fossi come lei, quando sarai grande.” Continua a leggere

Non giudicare da un frammento

In un villaggio viveva un vecchio molto povero, ma perfino i re erano gelosi di lui perché aveva un bellissimo cavallo bianco;
non si era mai visto un cavallo di una simile bellezza, una forza, una maestosità… i re offrivano prezzi favolosi per quel cavallo, ma l’uomo diceva a tutti: Continua a leggere

Il derviscio che camminava sull’acqua

 

Un giorno un derviscio dalla mentalità convenzionale, prodotto di un’austera scuola religiosa, stava passeggiando lungo un corso d’acqua, completamente assorto in problemi teologici e morali, perché quella era la forma che l’insegnamento sufi aveva assunto nella comunità cui apparteneva.
Per lui la religione emotiva corrispondeva alla ricerca della Verità Suprema. Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.