Gli attentati d’Egitto – Aggiornamento!

Fine dello scontro di civiltà.

Ahmed al-Tayeb e Shenouda III

Il Natale di terrore non c’è stato. Questa volta la polizia che aveva brillato per la sua assenza la notte di capodanno davanti alla chiesa di Alessandria, ha spiegato settantamila uomini a proteggere il Natale copto.

Migliaia di musulmani erano pronti a schierarsi quali scudi umani per impedire nuovi attentati e per esprimere la solidarietà ai fratelli cristiani. Fratelli perché entrambe religioni del Libro e fratelli perché entrambi egiziani. Continua a leggere

Annunci

Al lupo, al lupo!

Spazzini terroristi, la lapidazione che non c’é, la persecuzione anticristiana inventata.

 Siamo alle solite. 

Al Lupo, al lupo

Sarebbe straordinario se gli avvenimenti delle prossime ore, quali terremoti, inondazioni, eruzioni vulcaniche e disastri ecologici non fossero in qualche modo riconducibili all’Islam o almeno al sempre riciclabile Osama bin Laden. Cominciamo da Londra e dalla visita del Papa nel Paese con alle spalle una lunga storia di ribellione anti cattolica e sanguinosi conflitti e persecuzioni. Il Paese che alla visita del Papa mobilita omosessuali e radicali anglicani pronti alla legittima protesta. Continua a leggere

Il Papa a Cipro incontra il Gran Sceicco Nazim al-Haqqani

NICOSIA, Cyprus

Il Papa, Benedetto XVI incontra fuori programma il Gran Sceicco di un movimento spirituale musulmano della Cipro del Nord.

Lo Sceicco Mohammed Nazim Adil al-Haqqani di 88 anni

Il Gran Sceicco Nazim al-Haqqani col Papa

e capo di una confraternita sufi, incontra il Papa al di fuori della Nunziatura apostolica di Nicosia.

Durante la sua visita a Cipro il Papa è stato ospitato alla Nunziatura che è collocata al confine della linea di demarcazione fra il Nord e il Sud dell’isola. La maggioranza dei musulmani ciprioti vive al Nord nella parte controllata dai turchi ciprioti. Continua a leggere

Nasce il Governo Mondiale

G8, Cina, Russia e S.S. Benedetto XVI fra i fondatori dell’impero. 

“Di fronte all’inarrestabile crescita

Obi van Kenobi

Obi van Kenobi

dell’interdipendenza mondiale, è fortemente sentita, anche in presenza di una recessione altrettanto mondiale, l’urgenza della riforma sia dell’Organizzazione delle Nazioni Unite che dell’architettura economica e finanziaria internazionale, affinché si possa dare reale concretezza al concetto di famiglia di Nazioni. Sentita è pure l’urgenza di trovare forme innovative per attuare il principio di responsabilità di proteggere e per attribuire anche alle Nazioni più povere una voce efficace nelle decisioni comuni. Continua a leggere

Obama e l’Islam

Il mondo che cambia   

Quando pochi mesi dopo la sua elezione a Pontefice, S.S. Benedetto XVI

Obama - Erdogan

Obama - Erdogan

prese posizione nei confronti dell’Islam con il suo sciagurato discorso a Regensburg, decise di farlo utilizzando citazioni dubbie, interpretazioni avventurose e affermazioni false, dando cosí uno spessore  intellettuale (!) a chi era ed è al lavoro per far passare un’immagine dell’Islam sanguinario, violento e nemico delle civiltá. Continua a leggere

“Una parola comune tra noi e voi”

Tutto il testo della lettera aperta e appello delle guide religiose musulmane a S.S. Benedetto XVI

 Trovare il terreno comune fra musulmani e cristiani non è semplicemente

Giovanni Paolo II bacia il Corano

Giovanni Paolo II bacia il Corano

una questione di corretto dialogo ecumenico fra i vari capi religiosi. Il Cristianesimo e l’Islam sono rispettivamente la più numerosa e la seconda più numerosa religione nel mondo e nella storia. Cristiani e Musulmani costituiscono rispettivamente, secondo le statistiche, oltre un terzo e oltre un quinto dell’umanità. Insieme formano oltre il 55% della popolazione mondiale; ciò fa della relazione tra queste due comunità religiose il più importante fattore per il mantenimento della pace in tutto il mondo. Se Musulmani e Cristiani non sono in pace, il mondo non può essere in pace.