Un’immensa fiducia

143_0

 

Un uomo, appena sposato, tornava a casa con la moglie. Mentre stavano attraversando un lago con la barca, improvvisamente scoppiò una tempesta. L’uomo era un guerriero, ma la donna era molto spaventata. Sembrava che non ci fosse più niente da fare: la barca era piccola, la tempesta era davvero forte e a ogni istante che passava avrebbero potuto affondare. Ma l’uomo si sedette in silenzio, calmo e tranquillo, come se niente fosse.

La donna, tremante, disse: “Non hai paura? Questi potrebbero essere gli ultimi istanti della nostra vita! Sembra proprio che non riusciremo mai a raggiungere l’altra sponda. Solo un miracolo ci può salvare, altrimenti la morte è certa. Non hai paura? Sei pazzo o cosa? Sei fatto di pietra o qualcosa del genere?”.

L’uomo sorrise e tirò fuori la spada dal fodero. La donna si fece ancora più confusa: che cosa sta facendo? L’uomo avvicinò la spada nuda al collo della donna, così vicino che restava solo qualche frazione di millimetro prima di sfiorarlo. L’uomo disse: “Hai paura?”. Lei iniziò a ridacchiare e ridere e poi disse: “Perché mai dovrei avere paura? Se la spada è nelle tue mani, perché mai dovrei avere paura? Lo so che mi ami”.

L’uomo ripose la spada e disse: “Questa è la mia risposta. Lo so che dio ama e la spada è nelle sue mani, la tempesta è nelle sue mani, quindi qualunque cosa accadrà, andrà bene. Se sopravvivremo, bene e se non sopravvivremo, bene, perché tutto è nelle sue mani e non può fare niente di male”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: