La questione armena e la Turchia moderna

Il dilemma di Erdogan

Non è certo nelle ambizioni di questo blog fare

Sigillo Ottomano

un’esaustiva analisi storica della questione armena. Non ho gli strumenti né dello storico, né dell’analista, né dell’esperto geopolitico. Ho peró sufficienti legami con la Turchia e una personale curiosità che mi hanno spinto, negli anni, ad un approfondimento delle vicende storiche di quel paese. Questa che segue quindi è la mia modesta opinione dell’intera vicenda supportata da qualche accenno storico anche se sono consapevole essere del tutto insufficiente e certamente incompleto. Continua a leggere

La Francia l’atomica e il niqab

Le fobie del marito di Carla Bruni.

No, non le finanze, non l’economia,

fake Sarkozy

non l’occupazione, non le guerre in corso, non la salute, non l’ambiente, non la scuola, non la morale, il problema che secondo il marito di Carla Bruni minaccia il futuro della Grand Nation e la sua “force de frappe” nucleare sono circa duemila donne, per la maggior parte cittadine francesi, che indossano il velo integrale islamico noto anche col nome di niqab. Duemila donne francesi sono lo 0,003% della popolazione totale, colonie comprese (ma loro le chiamano “territori d’oltremare”). Continua a leggere

Nasce il Governo Mondiale

G8, Cina, Russia e S.S. Benedetto XVI fra i fondatori dell’impero. 

“Di fronte all’inarrestabile crescita

Obi van Kenobi

Obi van Kenobi

dell’interdipendenza mondiale, è fortemente sentita, anche in presenza di una recessione altrettanto mondiale, l’urgenza della riforma sia dell’Organizzazione delle Nazioni Unite che dell’architettura economica e finanziaria internazionale, affinché si possa dare reale concretezza al concetto di famiglia di Nazioni. Sentita è pure l’urgenza di trovare forme innovative per attuare il principio di responsabilità di proteggere e per attribuire anche alle Nazioni più povere una voce efficace nelle decisioni comuni. Continua a leggere